Di scrittura e professionalità

Quattro chiacchiere.
 
Il 2011 è iniziato con una buona spinta produttiva dal punto di vista “scrittorico”: sto proseguendo a ritmo accettabile con il mio romanzo e Finisterra II si sta avvicinando al suo secondo editing.
Vi ricordo che sul blog sono stati pubblicati i primi due capitoli del primo volume: Finisterra – Le sorgenti del Dumrak.
Se vorrete lasciare commenti e consigli sono naturalmente più che ben accetti.
 
L’anno nuovo però è iniziato anche con una nuova riflessione e consapevolezza che è stata condivisa anche con gli altri colleghi di Xomegap.
L’esigenza di raggiungere un serio livello di professionalità nelle nostre opere.
Scrivere libri, nonostante il pensiero comune che impera di questi tempi, è una professione. Un mestiere, che, come tutti i mestieri, va imparato e perfezionato e in cui l’esperienza e la tecnica hanno sempre un peso importante.
Un po’ ce ne siamo accorti da soli: la nostra esperienza di lettori ci rende via via sempre più critici nei confronti dei testi che leggiamo, compresi i nostri.
Un po’ abbiamo ri-analizzato le nostre opere alla luce dei consigli di chi ha studiato più di noi e di chi in questo mestiere è già un professionista e ci siamo accorti che abbiamo ancora della strada da fare.
Meno di quella che temevamo, forse, ma sufficiente per convincerci che il nostro lavoro non è ancora pronto per essere presentato, per essere pubblicato, per diventare davvero un prodotto di cui andare fieri.
E quindi.
Il primo compito dell’anno è quello di aumentare la nostra cultura in fatto di tecnica, grazie ai consigli di cui sopra e alla lettura di qualche buon manuale.
E poi, soprattutto.
Di nuovo sotto con l’editing.
Che toccherà Finisterra I, che sarà alla base della revisione di Finisterra II e che, per quanto mi riguarda, d’ora in poi sarà imprescindibile per ogni testo che scriverò.
 
Ne approfitto per segnalarvi che sabato 19 e domenica 20, presso il Foro Boario di Modena, si terrà BUK2011, fiera della piccola e media editoria.
Una buona occasione per vedere gli editori, le loro pubblicazioni, per conoscere qualche autore e soprattutto per passare qualche ora in compagnia di un sacco di libri.
Qui potete scaricare il programma.
 
Infine, oggi, 17 febbraio, è la festa nazionale del gatto, quindi un grosso augurio a tutti i morbidosi.


Sorry, Comments are closed.