Dove eravamo rimasti

Bentrovati a tutti
Com’è andata l’estate?
Devo dire che la mia è stata piuttosto soddisfacente.
Ho iniziato con una bellissima settimana nella penisola del Sinis, in Sardegna, di cui vi racconterò al più presto. Un viaggio nato un po’ così, senza troppa organizzazione, ma  che ha regalato sorprese piacevoli e inaspettate.
Poi altre due settimane di ferie, passate a casa, pienissime di lavoro.
Avete presente tutti quei lavoretti che durante l’anno vengono puntualmente rimandati a data da destinarsi? Si, proprio quelli noiosi tipo svuotare la cantina, rimettere in ordine i documenti, sistemare il terrazzo… bene. Quest’anno ne ho fatto un bell’elenco e me li sono tolti uno dopo l’altro, con un bel po’ di fatica ma con grande soddisfazione!
Molto lavoro anche per quanto riguarda la scrittura.
Con l’estate ho finito l’editing logico del secondo tomo di Finisterra e a breve ci sarà la riunione con i colleghi per terminare anche questo nuovo capitolo della nostra perigliosa saga fantasy.
Ma c’è un’altra grande novità.
Ho finito di scrivere il mio romanzo!
Cioè, in verità è la prima parte, perché il romanzo finito consterà di due libri, però già aver concluso questo step è una grande soddisfazione!
Ora sono in fase di primo-editing, poi lo passerò nelle mani di un severissimo lettore per farmelo distruggere e ricostruirlo al meglio e poi, beh, no, ho deciso che gli cercherò casa solo quando almeno il grezzo della seconda parte sarà già scritta, quindi passerà ancora un bel po’ di tempo.
Ma sono carica. Voglio a tutti i costi arrivarci in fondo.
Per il resto due settimane piene di molti film, di cartoni animati ripescati dal passato, di un mini-trekking che volevo fare da tanto tempo e di letture, naturalmente, anche se non tante come speravo.
Vediamo se prima o poi riuscirò a parlarvi di tutto.




 


Sorry, Comments are closed.