Notizie prenatalizie

Sempre più incostante, lo so.

Ma nell’ultimo mese ho avuto a che fare con un lavoro “matto e disperatissimo” (cit.). Come vi avevo annunciato Finisterra ha trovato casa e il primo libro della trilogia “Le sorgenti del Dumrak”, vedrà la luce nel 2012. L’uscita però è stata anticipata rispetto al giugno che ci aspettavamo quindi ci siamo ritrovati a non avere più tutto il tempo che pensavamo e a dover, in fretta e furia, rileggere tutto il tomo, correggere le ultime minuzie, dare la caccia agli ultimi refusi, oltre a pensare a cose come la quarta di copertina, i ringraziamenti e tutti quei dettagli che rendono un libro “completo”.

Elena, dopo aver rifinito la mappa, sta dando le ultime pennellate a quella che sarà la copertina e io non vedo l’ora di potervela mostrare perchè è veramente bellissima. ^__^

Altre novità.

Il corso di scrittura che stiamo tenendo presso il circolo culturare “Lo sguardo dell’altro” sta volgendo al termine, dalla prossima lezione infatti inizieremo a lavorare sui racconti che andranno a comporre il nuovo e-book e, vista la bravura dei nuovi corsisti mi aspetto un bel risultato.

L’associazione culturale Terre di Confine a giugno aveva indetto un concorso letterario a scopo benefico dal titolo “Storie di Confine”. Lo scopo era raccogliere un’antologia di racconti di genere fantastico incentrati sul tema appunto del confine, la cui vendita sarebbe stata completamente devoluta a Medici Senza Frontiere. L’idea, soprattutto quella della donazione, mi era piaciuta un bel po’ e ho provato a mandare un racconto anche io.

Con grande gioia (e un abbondante pizzico di orgoglio), all’uscita dei titoli selezionati ho trovato nell’elenco anche il mio. Non so ancora quando l’opera vedrà la luce ma vi terrò sicuramente informati.

Infine altri piccoli passi nella creazione del mio sito. Ho aggiunto la pagina dei racconti di viaggio, in cui a breve pubblicherò quelli degli anni passati e a cui, se riesco a saltarci fuori, seguirà una pagina dedicata alle fotogallery. 

Insomma, siamo già a dicembre e fra una cosa e l’altra il tempo mi sta letteralmente scivolando sotto le dita. Tutto il mondo si sta già preparando al Natale (i centri commerciali sono addobbati già quasi da un mese) mentre io non ho iniziato neppure a pensarci. Che dite, sarà meglio che mi dia una mossa?


Sorry, Comments are closed.