Il Festival dei Narcisi





Primo giro in moto dell’anno 2010.

 

La nostra meta: Il feIMGP0794stival dei narcisi a Villa la Pescigola a Fivizzano www.villapescigola.com.

Itinerario: Strada statale del Passo del Cerreto, da casa fino a Fivizzano. La villa si trova a circa un chilometro dal centro del paese.

 

Partiamo sotto un cielo che minaccia pioggia, ma vogliamo avere fede nelle previsioni meteorologiche che giurano sull’arrivo imminente del sole.

Il cielo si fa azzurro sulle nostre teste più o meno all’altezza di Castelnuovo né Monti, ridente paesino noto soprattutto per trovarsi ai piedi della magnifica Pietra di Bismantova.

Se non ci siete mai stati vi consiglio fortemente una gita; persino il buon Dante, rimasto affascinato da questo monolite, la citò nella Divina Commedia.

Continuando a salire ci accorgiamo che la pioggia scesa da noi la notte scorsa, sopra ai mille metri si è trasformata in neve. I campi e i rami sono spolverati di bianco e la temperatura è ancora abbastanza invernale.

Tappa al rifugio del Passo del Cerreto per scaldarci con un buon the e fare la “seconda colazione” con una focaccia quasi commovente tanto è buona.

 Appena ripresa la strada, dopo solo un paio di curve sul versante meridionale del passo, riusciamo a vedere nettamente l’azzurra striscia del mare all’orizzonte. Non è uno spettacolo che si può godere spesso, perché solitamente la foschia ci si mette di mezzo, quindi ci godiamo il privilegio tornante dopo tornante.IMGP0793

Arriviamo all’appuntamento con la nostra amica che arriva da Sarzana puntuali a mezzogiorno.

In cinque minuti raggiungiamo la villa e accomodiamo le moto subito dopo il cancello preferendo raggiungere la cima della collina a piedi.

L’ingresso al parco costa € 6,00 a persona.

Già durante la salita iniziamo a intravedere gruppetti di narcisi sparsi qua e là ma è quando arriviamo ai piedi della villa, nel vero cuore del giardino, che ci compare davanti agli occhi una vera profusione di questi bellissimi fiori.

Ce ne sono di diversi tipi e colori, raggruppati in eleganti siepi che formano ghirigori sul prato o semplicemente in fila, a bordare sentieri e scalinate.

Il narciso è un fiore che a me ha sempre rappresentato l’inizio della primavera: perché è uno dei primi a fiorire, dalle nostre parti, perché è simpatico, con la sua testolina reclinata e poi perché è giallo; giallissimo e coloratissimo.


Tim Burton li ha utilizzati in una scena indimenticabile del film “Big Fish” quando Ewan McGregor, per conquistare la sua bella, le fa trovare sotto alla finestra un intero campo di narcisi fioriti.

Esistono varie versioni anche di un mito greco legato a questo fiore, dove si narra di un bellissimo giovane, Narciso appunto, tanto orgoglioso da rifiutare tutti i suoi pretendenti.

Gli dei per questo decisero di punirlo e un giorno, quando Narciso vide la sua immagine riflessa nell’acqua, lo fecero innamorare di se stesso. Consapevole dell’impossibilità del suo amore il giovane si lasciò morire sulle sponde di quella polla e si trasformò in un fiore che sembra appunto intento a specchiarsi (la testolina reclinata in avanti).

 

Tornando a Villa La Pescigola, la raggiungiamo e notiamo, oltre alla gran massa di gente, che l’edificio non versa in ottime condizioni per non dire che ha l’aria piuttosto decadente, con le sue finestre cieche e l’intonaco scrostato.IMGP0790

Evidentemente tutti gli investimenti dei proprietari sono andati alla cura del giardino.

Nella Villa (visitabile nei week-end dal 21 marzo al 18 aprile) è anche possibile mangiare, previa prenotazione. Per il lunedì di Pasquetta si potevano prenotare dei bellissimi cesti per fare pic-nic nel giardino. Noi purtroppo non lo abbiamo fatto e ci siamo dovuti accontentare di quello che offriva il bar approntato per l’occasione.

Il giardino, oltre ai narcisi che troverete dovunque, offre bellissimi cespugli di camelie, un laghetto con cigno, un anfiteatro in pietra, una statua del bel Narciso che si specchia e una grande voliera con dei pavoni, di cui uno completamente candido.

 

Riassunto spese:

Ingresso villa: € 6

Pranzo al bar: € 10


Sorry, Comments are closed.